Fabula 3D offre un servizio personalizzato.

Ecco perchè offriamo la possibilità di scegliere fra vari materiali testati presenti in commercio.

Abbiamo scelto fornitori affidabili e gestiamo il rapporto con i produttori di filamento in modo da ottenere trattamenti riservati su alte quantità. Grazie alla scelta molto amplia dei polimeri siamo in grado di analizzare e identificare il materiale adeguato.

Abbiamo deciso di investire su "consulenti commerciale" dedicati alle aziende.

Imprese che devono innovarsi valutando la realizzazione di prodotti con l'additive manufacturing.

4 Figure Commerciali formate per rispondere alle esigenze delle Aziende sul Territorio Italiano.

*Si effettua il Servizio solo a Aziende.

CONFERENCE CALL

**a causa delle misure di contenimento assunte per COVID-19 gli agenti commerciali si offrono per effettuare riunioni a distanza.

  • Grey Facebook Icon
  • Grey YouTube Icon
  • Grey Instagram Icon
developed by  Fabula 3D srl 2014 - 2020
www.marcoardesi.it

FILTRO HEPA

Produzione oggetti a base di polimeri stampati in 3D con proprietà antibatteriche con filtro HEPA

Con il termine filtro HEPA (dall'inglese High Efficiency Particulate Air filter) si indica un particolare sistema di filtrazione ad elevata efficienza di fluidi (liquidi o gas).

È composto da foglietti filtranti di microfibre (generalmente in borosilicati) assemblati in più strati, separati da setti in alluminio. I foglietti filtranti in microfibra hanno il compito di bloccare le particelle solide inquinanti (o particolato) presenti nella corrente fluida da trattare. Le particelle solide possono essere infatti nocive per la salute oppure possono pregiudicare la qualità del prodotto finale che si desidera ottenere.

I filtri HEPA fanno parte della categoria dei cosiddetti "filtri assoluti", a cui appartengono anche i filtri ULPA (Ultra Low Penetration Air). Il termine "filtro assoluto" è giustificato dal fatto che i filtri HEPA e ULPA hanno una elevata efficienza di filtrazione. In particolare, i filtri HEPA presentano un'efficienza di filtrazione compresa tra l'85% (H10) e il 99,995% (H14), mentre i filtri ULPA presentano un'efficienza di filtrazione tra il 99,9995% (U15) e il 99,999995% (U17).

Vengono classificati in base all'efficienza di filtrazione delle particelle di 0,3 µm, in accordo alle norme UNI EN 1822. Sono infatti raggruppati in 5 classi (da H10 ad H14) con caratteristiche prestazionali crescenti.

Sono collaudati con il metodo della dispersione di un aerosol di dioctilftalato (DOP test): l'efficienza calcolata è > del 99,999 % con particelle con diametro 0,3 µm (penetrazione 0,001%)

ULPA è l'acronimo di "Ultra Low Particulate Air (filter)" Un filtro ULPA può rimuovere dall'aria almeno il 99,999% di polvere, polline, muffe, batteri e particelle sospese nell'aria con una dimensione minima di penetrazione delle particelle di 100 nanometri (0,1 µm ). Un certo numero di pratiche raccomandate sono state scritte sul test di questi filtri, tra cui: [1] IEST-RP-CC001: Filtri HEPA e ULPA, IEST-RP-CC007: Test dei filtri ULPA, IEST-RP-CC022: Test dei media filtranti HEPA e ULPA e IEST-RP-CC034: Test di tenuta del filtro HEPA e ULPA.

In microbiologia e nella sintesi farmaceutica la filtrazione viene utilizzata come mezzo di disinfezione: utilizzando carta da filtro con diametro dei pori compreso tra 0,22-0,45 μm si riesce a trattenere la quasi totalità dei batteriFiltri HEPA sono utilizzati dalle cappe di laboratorio e dai sistemi termoidraulici di condizionamento ambientale per purificare l'aria.

In ambito industriale la filtrazione sfrutta macchine filtranti operative su vasta scala.

Impieghi

I filtri HEPA hanno moltissime possibilità di utilizzo ad esempio possono essere impiegati nei laboratori di analisisale operatorie, in ambito chimico e in ambito farmaceutico, come elemento filtrante negli aspirapolvere, nei climatizzatori d'aria e nelle cappe a flusso laminare.

Possono assumere diverse posizioni lungo il percorso di filtraggio, anche in serie.

Hanno la capacità di formare un flusso laminare o turbolento di aria sterile che viene utilizzata nei processi farmaceutici di sterilizzazione.

Filtri HEPA per lo smog atmosferico[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: PM10 § Prevenzione per coloro che vivono in aree inquinate.

Efficienza e standard[modifica | modifica wikitesto]

Normativa europea[modifica | modifica wikitesto]

La normativa europea per la classificazione dei filtri EN 1822-1:2009 richiama le classi:

  • E10-E12 (EPA) classe ad alta efficienza anche detti “filtri semi-assoluti”

  • H13–H14 (HEPA) classe ad altissima efficienza anche detti “filtri assoluti”

  • U15–U17 (ULPA) classe bassissima penetrazione.

Sigle in uso nel mercato[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni prodotti vengono nominati come "HEPA-type", "HEPA-like", "HEPA-style" anche "99% HEPA" senza soddisfare i requisiti degli standard HEPA, inoltre non sono testati da laboratori indipendenti, anche se di qualità inferiore possono avvicinarsi ad un filtraggio secondo gli standard HEPA più bassi.[2]

Alcune aziende per evitare equivoci usano il nome "True HEPA" (vero HEPA) per dare la certezza ai consumatori dell'uso di veri filtri certificati secondo gli standard HEPA.[3]

EPA / HEPA-Filter[modifica | modifica wikitesto]

La valutazione del mezzo filtrante presenta un indice di minor efficienza o massima penetrazione, per una specifica dimensione delle particelle. La certificazione della classe si basa sulle prove richieste dalla normativa EN 1822 e sono indicate nelle seguenti tabelle: